Risparmiare e rispettare l’ambiente

In tema di caldaie e riscaldamento, oggi risparmiare rispettando l’ambiente è possibile grazie alle nuove tecnologie in campo termico; le novità sono tante e persino mixabili, questo permettere di raggiungere livelli elevati di prestazioni consumando molto meno, una nuova visione dei metodi per riscaldare le abitazioni e produrre acqua calda che riducono in modo rilevante l’importo delle bollette. Per informarsi e sapere bene cosa comporta affidarsi alle nuove tecnologie termiche chiedi a assistenza caldaie Roma Cercare l’appoggio e l’esperienza di tecnici qualificati è sempre la migliore soluzione per adeguare i propri impianti alle nuove esigenze ambientali ed economiche.

Le caldaie amiche dell’ecosistema

Le caldaie perfette per usufruire di un buon sistema di riscaldamento e risparmiare oggi sono quelle che utilizzano le fonti rinnovabili; ovvero le caldaie a legna, a pellet, a biomasse. Questo tipo di caldaia quando viene installato viene anche dotato di un bollitore ad accumulo, per conservare il calore prodotto dalla combustione che viene poi distribuito a rilascio prolungato. Medesimo principio in merito al funzionamento,  ma cambia il tipo di combustibile.

I sistemi ibridi

Per sfruttare ancore meglio le novità che la tecnologia ci offre si può optare per i ssitemi ibridi, che sono costituiti  da una pompa di calore e di una caldaia che lavorano in sinergia per produrre il calore e l’acqua calda.  La pompa di calore produce energia termica  sfruttando: aria, acqua o terra con diversi metodi meccanici, fatto questo la pompa invia all’interno della casa il calore, riscaldando. la pompa di calore utilizza fonti di energia naturale, la caldaia invece utilizza sostanze solide o gassose; questo ssitema ibrido è quasi sempre regolato da una centralina e da software intelligenti per garantire la massima efficienza energetica e quindi il risparmio sulla bolletta più elevato possibile. Nuove frontiere quindi da non trascurare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *