Nell 2050 cinque miliardi di persone con poca acqua

carenza d'acqua

Secondo quanto emerso da un rapporto ONU sta peggiorando la carenza d’acqua

Sono sempre più drammatiche le notizie riguardo una situazione ambientale sempre più problematica che naturalmente sta andando ad impattare contro la popolazione andandola a colpire con la carenza d’acqua. Le creature presenti sul nostro pianeta non possono prescindere dall’assumere l’acqua perché, perlando degli esseri umani, è una parte molto importante del nostro corpo quindi è necessario mantenere un certo livello d’idratazione per non andare incontro a seri problemi.

L’ONU ha dovuto constatare che, se la situazione ambientale non dovesse migliorare si potrebbe andare incontro ad alcuni problemi molto seri per quasi due miliardi di persone perché l’acqua sta diventando sempre più rara e le persone assetate stanno aumentando con un ritmo sconcertante fino ad arrivare nel 2050 a quote cinque miliardi di persone. Questo problema potrebbe comunque essere ancora più grave perché la situazione potrebbe essere molto più complicata visto che le persone a rischio sete potrebbero essere molte di più andando a rasentare i quasi sei miliardi di persone tenendo presente che la popolazione dovrebbe arrivare a circa dieci miliardi di individui, cosa che non può non pesare su una situazione già decisamente tragica. Secondo il World Water Forum sembrerebbe che sempre meno persone non hanno accesso all’acqua in modo continuo mentre sono oltre due miliardi gli individui che non hanno un accesso ai servizi igienici. Moltissimi capi di stato hanno deciso di incontrarsi per vedere di risolvere o almeno creare una sorta di linea di condotta riguardo questo problema.

Bisogna vedere nel futuro se si riuscirà a porre i rimedi giusti per cercare almeno di arginare un problema che sembra essere sempre più grave e che non potrà non peggiorare nel corso del tempo. Il problema è che se non si correrà presto ai ripari molta gente peggiorerà.

Visitare Faenza: i principali monumenti

Visitare Faenza

Visitare Faenza significa scoprire una città ricca di storia e cultura

Visitare Faenza significa andare a scoprire una città con una storia antica e nobile nella bellissima e ricca di eccezionali sapori Emilia Romagna. Quando si decide di conoscere una nuova città si deve avere un minimo di conoscenza di cosa si andrà a vedere in modo tale da non perdere nemmeno un monumento anche perché molto spesso quando si fa un viaggio non sempre si hanno a disposizione molti giorni quindi se non si pianificano bene gli spostamenti, nonostante questa sia una città molto ben servita, si rischia di perdersi un qualcosa d’importante.

Quindi ci chiediamo: cosa c’è da vedere a Faenza? Questa è una città, come accennato in precedenza, ricca di storia quindi anche i movimenti che hanno scandito i vari periodi ed avvenimenti sono molti. Sicuramente non ci si può perdere il bellissimo Duomo che rappresenta un chiaro esempio di arte rinascimentale con una pianta a croce latina composta da tre navate con archi a tutto sesto posati su pilastri ionici. Ma se l’architettura religiosa ha alcuni esempi eccezionali non da meno è quella civile con la Fontana Monumentale in Piazza del Duomo, la bellissima e centralissima Piazza del Popolo sede di numerosi palazzi storici e locali, il teatro Masini costruito nel diciottesimo secolo ed alcuni importanti palazzi come il Palazzo Milzetti che ospita anche il Museo Nazionale dell’Età Neoclassica mentre tra gli esempi di arte militare troviamo la Torre di Oriolo molto bella da vedere. Bisogna inoltre tenere presente che Faenza riesce a mettere d’accordo anche coloro che amano l’aria aperta perché vi sono moltissime colline dove passare molte ore in tranquillità. Sono presenti inoltre alcuni parchi nazionali molto importanti.

Faenza, come abbiamo visto, è in grado di offrire divertimento a tutti coloro che decideranno di visitare questa bellissima città.